Lifestyle

L’INSUCESSO, LA MIGLIORE OCCASIONE

Si sta per concludere un’anno, e ne sta cominciando un altro, e vorrei condividere con voi una cosa particolare questa volta, un po’ controcorrente.

Sarà stato un anno come tutti gli altri, di alti e bassi, soddisfazioni o di qualche piccola insofferenza, per ognuno di noi. A volte dovremo augurarcelo noi stessi, che un nuovo anno porti entrambe le cose, tanta Soddisfazione, ma anche qualche insuccesso, perché è quel momento che ci fa crescere, progredire ed innalzare.

Per farvi un esempio più pratico, durante i miei combattimenti negli sport da combattimento, erano le volte in cui perdevo, che davvero apprendevo qualcosa di utile per migliorare. Era come se la migliore lezione, la vera vittoria, ce l’avessi nella sconfitta, perché avevo un quadro più chiaro su dove lavorare su me stesso.

Quindi la sconfitta, gli insuccessi, con la giusta attitudine sono gli strumenti che ci aiutano a dare il meglio di noi.

Nella vita, esse danno più valore alle cose belle che già possediamo. Come l’amore per un nipote, per il nostro lavoro che facciamo, per le nostre passioni nella vita, per alcune piccole grandi cose che ci girano intorno.

È come se quel piccolo insuccesso, stia delineando per noi, in maniera più netta, il nostro destino. Ci sta indicando la via dove non dobbiamo buttare energie, e dove invece, dobbiamo prestare più attenzione a ciò che è più importante.

E la scelta che facciamo in queste occasioni, che finisce per plasmare la nostra vita. Ed è normale che le nostre scelte possano portare a dei piccoli fallimenti, nessuno è infallibile, e quando c’è questa sconfitta, ci rende più chiaro ciò che stiamo disegnando nel nostro futuro.

Nel mio caso, aver perso alcuni combattimenti, mi ha reso un combattente più forte e avvezzo, ancora più duro da battere per gli avversari successivi, e via discorrendo.

Ma anche nella vita stessa, prima della mia carriera d’insegnante, ho fallito almeno 3 volte, in maniera disastrosa, prima di capire qualche fosse la mia traiettoria ottimale, dove incanalare le mie energie e la mia enorme passione per queste Discipline Marziali, e mi ha permesso oggi di diventare Trainer, Coach, e di vivere ogni giorno con ciò che più mi piace fare al mondo.

Grazie alle sconfitte ho chiuso tanti piccoli cerchi, mentre il destino si disegnava sempre più chiaramente, e si delineavano meglio i dettagli.

Per questo innanzitutto delle piccole sconfitte e degli insuccessi, che vi permetteranno di disegnare nel 2018 il vostro miglior Destino possibile, sempre più chiaramente davanti ai vostri occhi.

Pensate, sentite, ma Agite, anche quando commetterete degli errori.

Try again, fail again, fail Better.

Ottavio

Nessun commento

Lascia un commento