Training

QUADERNO TECNICO 1#: I FONDAMENTALI DELLE PERCUSSIONI AI COLPITORI (Focus Gloves, Pao/Pads)

Ottavio Tramonte, Group Leader alla MaTjan Academy a San Salvo

Ottavio Tramonte, Group Leader alla MaTjan Academy, con i suoi due Assistenti ufficiali: Giuseppe Di Tullio (sua destra) e Manuel Bonaduce (sua sinistra)

Al fine di applicare con risoluzione i differenti tipi di percussione da applicare su un potenziale aggressore, è indispensabile un lavoro di rifinitura nelle passate ai Focus Gloves e Pads/pao. La ripetizione del gesto su un patner d’allenamento che mantiene un colpitore, donerà una sensazione più realistica dei colpi realmente da portare.

È di opinione comune che, in un’Arte definita “Tradizionale”, come il PDT Pukulan Bukti Negara che pratico, cioè -non sportivo- e quindi una Disciplina non incentrata sull’agonismo e su tutte quelle tematiche a cui si dedica un atleta sportivo (sacco pesante, colpitori, etc) esse non siano oppure non si possano, utilizzare più che adeguatamente in uno stile dedito all’Arte Marziale nel senso più ampio del termine. Allenarsi ai colpitori, invece, è necessario per sviluppare un ottimo automatismo, come apprendere la capacità di colpire automaticamente un bersaglio (focus) non appena appare nel nostro campo visivo: il compagno tira su il colpitore e lo si colpisce con un movimento più veloce possibile. Le tecniche dei fondamentali nel Pukulan sono particolarmente adatte per essere testate sui colpitori in movimento, per lo sviluppo della precisione e di quello che viene chiamato “recupero dell’energia”. Ogni movimento genera un altro movimento. Seguendo le linee dirette si arriva a creare un movimento che si ricarica di energia cinetica continuamente. Inoltre, l’uso di combinazioni di 2-3 colpi ai colpitori può  servire a eliminare quell’eccessiva contrazione che viene spesso scambiata erroneamente per forza, mentre invece l’accelerazione potrebbe essere disturbata dalla tensione muscolare che avrebbe l’effetto di frenare la massa in movimento.

Qui presenterò alcuni modi che permettono di migliorare il gesto tecnico, senza dimenticare la Fluidità, la potenza e la forza di penetrazione che andranno a completare il proprio repertorio di tecniche. In una situazione di autodifesa reale, immaginate di dirigerli ai punti più vitali.


NO GUARDIA

no guard

Non si parte da nessuna guardia specifica, tutti i colpi devono partire da una posizione naturale, con le braccia lungo il corpo.

SOLO PER MEMBRI MATJAN ACADEMY / JUST FOR MEMBERS OF MATJAN ACADEMY:

QUADERNO TECNICO – I FONDAMENTALI DELLE PERCUSSIONI AI COLPITORI (Focus Gloves, Pao/Pads)

Nessun commento

Lascia un commento