Lifestyle

Le Riflessioni del Maestro MaTjan Academy – 11

77364250_10218924891260738_6719878764437700608_n

«Maestro, perché mi sento così inutile che non ho voglia di fare nulla, da quando siamo così chiusi a casa…».

«Tu continua a studiare anche se non ne hai voglia. Se non ora, quando meglio di adesso che hai tutto questo tempo? Ho sempre sostenuto che il Valore di un’Arte Marziale inizia quando hai esaurito le energie, quando il tuo corpo dice di No, ma nella mente trovi quel fuoco che ti spinge a continuare».

Bisogna trovare quel “fuoco nell’Anima”, e anche se Nulla dopo questa pandemia potrà essere come prima, nessun giorno sarà andato perso se hai “creato” qualcosa di “nuovo”.

Pensa che se fisicamente cadi e ti spacchi la testa porterai la cicatrice per sempre. Se cadi e ti spezzi la schiena invece, rimarrai paralizzato a vita.

Ma psicologicamente dipende da noi se accettiamo di romperci la testa e portarci una cicatrice, oppure romperci la schiena e non alzarci più per sempre.

Torneremo a lavorare? Certo.
Torneremo alla vita? Certo.

Starà a noi COME.

C’è differenza tra una cicatrice sulla testa e una schiena spezzata.

Credo che la nostra situazione sia più vicina alla prima.

Magari al momento abbiamo una piccola frattura alla testa, e ci vorrà del tempo per guarire.

Per un po’ di tempo ci farà male la testa e non potremo comportarci come prima.

Ma alla fine, quando la testa sarà guarita, torneremo alla vita di prima. E rimarrà solo una cicatrice a ricordarci cosa è successo.

L’umanità è sempre riuscita a sopravvivere e ad andare avanti.

Il Rinascimento, periodo dal 400 al 500, fenomeno di forte rinnovamento filosofico, artistico, scientifico e letterario, è avvenuto subito dopo l’epoca medievale ritenuta un’età di barbarie e di oscurantismo.

In un modo o nell’altro faremo così anche questa volta.

Non possiamo arrenderci.

MAI.

La Vita allora troverà sempre una Via.

Noi nell’attesa possiamo scegliere quali pensieri avere in mente.

Tu quale scegli?

Ci rivedremo presto sul Tatami.

🤜🏼⚡️🤛🏼

Nessun commento

Lascia un commento